Cerchio di respiro con le vibrazioni dei gong e altri strumenti ancestrali

Una semplice meditazione attiva che parte dal respiro per aprirsi a ricevere il bagno di suoni con i gong

Una semplice e potente pratica che ti connette con la tua parte spirituale

Lavorando per alcuni minuti con una tecnica di respiro che ha origine dal pranayama, sarà possibile facilitare la connessione con la tua energia spirituale.

Questa tecnica è stata affinata dal maestro David Elliott per essere uno strumento che ci apre alla forza di guarigione.

Il cerchio di respiro si basa su una semplice meditazione attiva che usa anche il respiro.

È facile e può essere praticata da chiunque a qualunque età o condizione fisica.

È una buona preparazione per aprirsi e ricevere le informazioni suono-luce del bagno di Gong.

Il Gong è uno strumento antico, di Verità, usato fin dall’antichità per il suo potere straordinario di trasformazione evolutiva.

Hai un intento evolutivo?


Ci prenderemo del tempo e prenderemo "la rincorsa"per lanciarlo, per nutrirlo, per sostenerlo.

Ogni sogno è una stella polare, un punto di riferimento nella vita di ognuno....

Per navigare senza perderci nel grande mare della Vita e per arrivare a destinazione.

Spesso siamo noi stessi ad intralciare la realizzazione dei Sogni!

E qui entra in gioco l'intento, grazie a questo "mantra" con il quale ci accompagnamo ogni giorno, possiamo mantenere la rotta giusta.

Nicola Renica


DATA: martedì 11 settembre ore 20.30 

LUOGO: Centro Olistico Il Ruscello, via Stella di Man 12, Trento CLICCA QUI

CONTRIBUTO: 25 €

DURATA: 2 ore

COSA PORTARE: materassino, cuscino, coperta (per la maggior parte del tempo si starà distesi), una bandana per coprire gli occhi e due pietre da stringere in mano durante la sessione. Consigliato abbigliamento comodo. Vèstiti di bianco, almeno in parte; può bastare una sciarpa, un foular o la coperta nella quale ti avvolgerai.

PER PRENOTARE: via e-mail: info@ilruscello.org  o 389/3196635


NICOLA RENICA

Ha da sempre due grandi passioni: la vibrazione sonora e l'espansione della consapevolezza.

La musica è una parte importante nella sua vita, sia nell'ascolto che nella produzione: davanti ad un pianoforte non può fare a meno di muovere le dita sui tasti e lasciarsi andare! Ma ancor più della musica, lo attrae il suono. Gli piace sperimentare la possibilità sonora di qualsiasi oggetto e strumento musicale. Sin da piccolo ha iniziato a collezionare e utilizzare strumenti musicali, rapito dalla semplicità e dall'efficacia di quelli etnici, senza tralasciare gli altri.

Ha acquisito il titolo di animatore musicale presso il Cemb e ha insegnato musica come esperto esterno, nelle scuole dell'infanzia. Ha messo in pratica studi e sensazioni di fisica acustica, costruendo piccoli strumenti musicali, fatti con conchiglie, noci di cocco, canne di bambù, etc... Tra le varie creazioni, le più riuscite, che tuttora gli stanno dando grandi soddisfazioni, sono le campane a vento, apprezzate anche da musicisti e direttori di coro.

Un'altra grande passione, che lo accompagna da sempre, è legata alla crescita personale, all'apprendimento di strategie per lo sviluppo interiore. Ha approfondito l'insegnamento dei maestri e condotto gruppi di espansione della consapevolezza.

Attualmente conduce un corso dal titolo "Alle radici della felicità" e insegna con grande passione il canto armonico.

Conduce serate con i Gong planetari, durante le quali il gruppo fa un “bagno di suoni” e cerchi di respiro, fa massaggi sonori individuali.

Ha inciso due CD, uno di canto armonico e monocordo, l'altro di un Bagno di Suoni.

A febbraio del 2011 ha sperimentato il cerchio di respiro con la musica dal vivo, usando i gong e altri strumenti ancestrali.

Ha condiviso queste esperienze con il suo maestro di respiro David Elliott e dal 15 al 17 Aprile del 2011 ha contribuito al seminario "insegnare ai maestri" condotto da David Elliott, facendo Bagni di Gong e accompagnando i suoi cerchi di respiro con il suono dei Gong.

Dal 2005 al 2010 ha collaborato con Roberto Liradelfo, terapeuta e formatore belga, nella realizzazione di seminari di BIOVOCE.

Nel 2012 ha curato la formazione di nuovi Gong Master secondo l'insegnamento di Don Conreaux, coinvolgendo diversi collaboratori.

 

Ora, oltre all’aspetto artistico e a quello meditativo, sta approfondendo il potere curativo dei suoni e gli studi sulla relazione VOCE-BENESSERE.