Incontri individuali di Somatic Experiencing®

Il lavoro di guarigione dei traumi con il metodo SE consiste nell' identificare dove è rimasta congelata o bloccata, nel sistema nervoso, l'energia prodotta da un evento che è stato sopraffacente e traumatico per la persona. Attraverso un percorso guidato il corpo ha la possibilità di scaricare naturalmente e definitivamente l’energia bloccata in un trauma subìto o in una paura, riportando equilibrio nel sistema nervoso autonomo tra simpatico e parasimpatico, aumentando così la nostra resilienza e con essa la nostra presenza nella vita quotidiana.

A questo ritorno spesso segue un recupero di significato dell'esperienza, di parti frammentate del Sé (ovvero dell'anima) che si sono allontanate a causa dell'evento traumatico, e l'aumento della capacità di affrontare eventuali altri eventi attivanti per il proprio sistema nervoso (resilienza).

A seconda della natura del trauma e della sua entità, possono essere necessari più incontri che vengono di volta in volta condivisi con la persona in base ai risultati conseguiti dopo ogni seduta.

In caso di accertata frammentazione o perdita di parti dell'anima a seguito dell'evento traumatico, il lavoro con SE può essere propedeutico e di aiuto ad un recupero di queste parti per poterle reintegrarle nella persona, operazione che può essere completata a richiesta con un intervento di tipo sciamanico.

Somatic Experiencing® : Un Nuovo Paradigma

Il metodo Somatic Experiencing per la guarigione dei traumi è stato elaborato dal dott. Peter Levine attraverso l’osservazione del comportamento animale in reazione ad una situazione di pericolo. Levine ha osservato che mentre gli animali selvatici hanno una innata immunità al trauma, gli uomini invece cadono facilmente preda del trauma con conseguenze talvolta profonde e prolungate nel tempo. La nostra parte di cervello più primitiva, il cervello rettiliano, che condividiamo con gli animali è proprio quella parte che si occupa di gestire i meccanismi di difesa o attacco in caso di minaccia causata da un evento interno o esterno.

Nell’uomo gli istinti di sopravvivenza possono, a differenza degli animali, essere ostacolati da quella parte di cervello, che solo noi abbiamo, che è la neocorteccia, sede del pensiero logico razionale, che talvolta interviene impedendoci di lasciar fluire quelle reazioni innate in grado di rispondere ad una minaccia e di preservare la nostra integrità psico-fisica.

L’approccio di Somatic Experiencing® per la guarigione dal trauma

 SE comprende che il trauma è parte naturale e normale della vita, non è un errore, una malattia o un’aberrazione.

·        L’unità corpo-mente è ideata per guarire esperienze intense ed estreme, contrariamente alla convinzione comune che gli effetti del trauma siano permanenti.

·        L’approccio terapeutico è basato sul ristabilire il potere personale, la padronanza e l’allargamento delle possibilità di scelta, l’auto-direzione e l’auto-determinazione.

·         SE non entra in merito ai contenuti dell’evento traumatico ma il contenuto viene usato solo per rintracciare dove si è fissata l’attivazione e dunque dove agire per lo sblocco e lo scongelamento dell’energia.

·         SE lavora per facilitare il ripristino dei propri confini di resilienza che sono stati violati dall’evento traumatico, senza spingere a superare “le resistenze” o a promuovere catarsi emozionali o disagi fisici dolorosi (in caso di trauma si correrebbe il rischio di una ri-traumatizzazione).

·        SE aiuta la persona a riconoscere ed espandere le proprie risorse interne, esterne e mancanti come aiuto alla guarigione dell’evento traumatico

·         SE facilita la ri-regolazione del sistema nervoso autonomo, ripristinando cicli delicati di interazione tra ramo simpatico e parasimpatico

·         SE lavora sul qui e ora e si focalizza sulle sensazioni fisiche (felt-sense), sulle memorie corporee e le risorse disponibili nel momento presente.

·         Espandere la capacità della persona di tollerare le sensazioni del corpo lo aiuta a fidarsi della saggezza innata del corpo e permette di iniziare a disaccoppiare, o separare, la paura e il terrore sperimentati durante l’evento.


DURATA: 1 ora e mezza 

COSTO: 60 €

LUOGO: Studio Masseling  Via Stella di Man 14 Trento

PER PRENOTARE: via e-mail info@ilruscello.org o 389/3196635 


DINA TOMMASI

Operatrice certificata Somatic Experiencing©

·    Facilitatrice e trainer in costellazioni familiari e sistemiche

     Operatrice olistica del suono in formazione

     Professionista ai sensi della Legge n. 4 del 14/10/2013

     Trattamenti energetici e sonori vibrazionali

 

Sono Dina Tommasi e Amasti Mondi è l' anagramma del mio nome. 

Lo cercai un giorno di qualche anno fa quasi per gioco e appena mi si mostrò all'interno di un lungo elenco, lo riconobbi proprio come mio. Dentro di me sentii immediatamente che quelle due parole mi si confacevano perfettamente,  molto più di Dina Tommasi, il nome datomi dalla mia famiglia.

Amasti Mondi è proprio il mio nome perché posso dire con certezza che in questa vita e molto probabilmente anche in  molte altre attraversate prima di adesso, i mondi li ho proprio amati, così come continuo ad amare questo in cui mi trovo e ad essere grata alla Vita per tutto quanto mi da in ogni istante, per tutte le cose belle e quelle meno belle, perché tutte mi sono servite per arrivare fino a dove sono ora e ancora mi spingono a proseguire con coraggio e determinazione.

E così, il mio moto è  una bellissima frase di  Bert Hellinger:

  " Onoro la Vita, la seguo ovunque mi conduca"

Grazie!